AIT NEWSLETTER (1/2010)

ILLUSTRI COLLEGHI, L’Associazione Italiana Transumanisti invita tutti i membri storici a rinnovare l’iscrizione per l’anno 2010 e sollecita i nuovi aderenti ad iscriversi come membri ordinari. Da quest’anno l’iscrizione è valida per l’anno solare. Chi si iscrive riceverà la tessera dell’associazione disegnata dal nostro “art director” Emmanuele Pilia. La tessera e’ digitale, per uso “informatico”. Piu’ che per essere portata in giro, visto che gli incontri in real life sono piuttosto sporadici, e’ infatti intesa per essere (facoltativamente) pubblicata sul proprio blog. Oppure la si puo’ tenere sul desktop del proprio PC. Ma, se proprio la si vuole portare con se, la tessera puo’ sempre essere stampata su un cartoncino con una normale stampante. Per la stampa consigliamo la carta satinata da 180 gr, si trova negli ipermercati
o presso i punti Prink. Il taglio standard della tessera da impostare per la
stampante è 85×54 mm. Il documento viene inviato senza foto. Chi non ha programma grafici o dimestichezza con gli stessi ci puo’ mandare una sua immagine e risolveremo noi il problema.

I nuovi iscritti riceveranno in omaggio anche una copia del volume “Il Transumanismo. Cronaca di una rivoluzione annunciata”, che raccoglie gli articoli a stampa sul transumanesimo usciti nel quadriennio 2005-2008. Vedi qui.

Come iscriversi

Ci si può iscrivere con carta di credito, tramite Paypal, oppure tramite bonifico bancario. Per procedere con Paypal seguite il link che trovate in questa pagina: http://www.transumanisti.it/5.asp. Per procedere con bonifico, questi sono gli estremi:

ASSOCIAZIONE ITALIANA TRANSUMANISTI

UniCredit Banca, ABI 02008, CAB 11502, CIN U, c/c 40795350 IBAN: IT 33 U 02008 11502 000040795350

Perché iscriversi

Per continuare con le nostre attività di difesa della libertà di ricerca scientifica, di studio dei trend futurologici, di difesa delle tecnologie potenzianti e longeviste minacciate da bandi, di elaborazione di un programma di sviluppo ed evoluzione per il nostro Paese, di pubblicistica virtuale e cartacea relativa alle nuove acquisizioni della tecnoscienza e alle dimensioni filosofiche e sociopolitiche di dette acquisizioni, abbiamo bisogno anche del vostro aiuto. Ci puoi aiutare investendo il tuo tempo libero e collaborando attivamente con lavoro e idee, oppure semplicemente pagando la tessera e (se lo ritieni giusto e opportuno) facendo una ulteriore donazione. Considera che nei primi anni di attività le spese sono state coperte con capitale privato dai fondatori, ma con l’estendersi delle attività diventa imprescindibile un supporto da parte dei militanti e dei simpatizzanti. In cambio, l’Associazione ti offre il suo supporto nel mondo dello studio e del lavoro, grazie alla notevole professionalità e solidarietà dei suoi membri, e i risultati delle sue attività che ora ti illustriamo brevemente. Attenzione: è importante iscriversi regolarmente, ogni anno, perché LA FEDELTÀ all’associazione viene premiata. Infatti, ad ogni iscrizione si riceve una tessera di colore diverso (rosso, arancione, giallo, verde, azzurro, blu, violetto) e si viene inseriti in una categoria che noi convenzionalmente chiamiamo “collegio”. Alla settima iscrizione si diventa membri a vita dell’AIT con diritti elettivi passivi e attivi senza dover piu’ rinnovare l’iscrizione.

Come utilizziamo i soldi raccolti

La somma che ci versate verrà utilizzata innanzitutto per pagare i siti della associazione e la manutenzione degli stessi. Al momento gestiamo tre siti:

www.transumanisti.it Il sito “storico” e principale punto di riferimento online dell’Associazione, dove si possono trovare le informazioni fondamentali sulla missione associativa, una puntuale rassegna stampa, le news sull’attività dell’AIT, i comunicati stampa, le informazioni biografiche sul gruppo dirigente, i link alle iniziative online di membri o simpatizzanti esterni. Da poco è stato attivata nell’ambito dello stesso dominio anche la rivista aperiodica H+ WebZine, che raccoglie saggi, articoli e racconti su transumanesimo, futurismo, scienza e letteratura fantascientifica.

www.divenire.org Il sito della nostra iniziativa più importante, la pubblicazione cartacea Divenire. Rassegna di studi interdisciplinari sulla tecnica e il postumano, che inauguriamo proprio questo mese. Qui si potranno trovare notizie sulle pubblicazioni, sul comitato scientifico, sui collaboratori della rivista, sui saggi pubblicati. Gradualmente, sarà anche permesso l’accesso in futuro ai contenuti di alcuni dei saggi pubblicati.

www.transhumanismus.eu Il sito nato per coordinare le iniziative dei transumanisti a livello europeo. Lo sforzo di coordinamento promosso dall’AIT ha già visto una prima importante iniziativa nel novembre 2009, con un incontro dei rappresentanti delle organizzazioni H+ europee nella nostra sede di Milano.

Parte del denaro servirà anche per le seguenti attività: 1) spese di gestione del conto bancario, che purtroppo in Italia non sono simboliche e pesano anche sulle associazioni senza scopo di lucro. 2) spese di cancelleria (per esempio, per l’acquisto di buste e francobolli che servono per spedire libri e documenti cartacei). 3) spese burocratiche, per atti notarili o adempimenti richiesti dall’amministrazione pubblica. 4) spese per l’acquisto delle copie omaggio delle nostre pubblicazioni che spediamo a intellettuali, politici, scienziati, imprenditori individuati come potenziali collaboratori o sostenitori dell’associazione.

Risultati conseguiti

I risultati conseguiti dall’associazione negli ultimi anni, considerando che si avvale soltanto del lavoro (non retribuito e dunque comprensibilmente saltuario) di pochi militanti attivi, è davvero notevole. Grazie alla passione di queste persone, un’associazione relativamente giovane e con pochi mezzi come la nostra è riuscita a catturare l’attenzione di quasi tutta la stampa nazionale e della televisione di Stato (come testimonia la rassegna stampa sul nostro sito) e a pubblicare tre numeri della rivista Divenire raccogliendo contributi di alcuni dei maggiori esponenti dell’intellighenzia italiana e straniera. Solo per fare alcuni nomi, hanno scritto per noi Angelo Maria Petroni, direttore della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Consigliere di amministrazione della RAI; Roberto Marchesini, docente di Scienze comportamentali applicate e apprezzato autore del libro Posthuman. Verso nuovi modelli di esistenza (Bollati-Boringhieri 2002); James Hughes, docente di sociologia al Trinity College di Hartford Connecticut e direttore dell’Institute for Ethics and Emerging Technologies; e ancora il giornalista e scrittore francese Guillaume Faye, il vulcanico artista Graziano Cecchini, e una banda di giovani promettenti ricercatori, perché lo scopo della nostra associazione non è solo quello di offrire un pulpito ai grandi nomi, ma anche e soprattutto quello di promuovere e aiutare i giovani brillanti ad inserirsi nel mondo accademico, giornalistico, scientifico, sanitario, ecc. (Per maggiori informazioni sulle nostre pubblicazioni, vedi: http://www.sestanteedizioni.com Collana: TRANSUMANISTI

Last but not least, l’associazione è attiva anche con diverse liste di discussione e social network. Su yahoo abbiamo due gruppi di discussione:

http://it.groups.yahoo.com/group/Transumanisti La lista “storica” della nostra associazione, aperta ai membri ordinari, agli aderenti e anche ai semplici curiosi, con quasi 250 iscritti.

http://it.groups.yahoo.com/group/Parlamento_Transumanista  La lista riservata agli iscritti paganti nella quale discutiamo soprattutto i comunicati stampa e le pubbliche prese di posizione dell’Associazione.

Anche su Facebook abbiamo due gruppi. Il gruppo dell’ASSOCIAZIONE ITALIANA TRANSUMANISTI  che ha già superato i 2100 iscritti, diventando il primo gruppo transumanista nazionale di tutto il mondo (!) e il gruppo di DIVENIRE. Rivista (a)periodica dell’ Associazione Italiana Transumanisti, che ha superato i 1000 iscritti (!)  Mentre su Linkedin – network più chiuso, professionale ed accademico – siamo presenti di nuovo con un gruppo ufficiale AIT, che ha a sua volta superato i 50 membri che ci eravamo posti come obbiettivo per il 2009.  Infine, l’AIT collabora con Folding@Home, il progetto di “distributed computing” in materia di proteomica della Stanford University, promuovendo il gruppo TransumanistFoldingTeam, che in graduatoria è oggi tra le prime 1800 “squadre” sulle oltre 170000 esistenti, grazie alla partecipazione di oltre 25 contributors.

C’è ancora tanto da fare. Dobbiamo promuovere e favorire lo sviluppo delle associazioni locali (AIT-Roma, AIT-Ferrara, AIT-Milano, ecc.), aiutare il Proboviro Giulio Prisco ad organizzare il raduno mondiale dei transumanisti TRANSVISION 2010 in Italia, redarre e pubblicare il numero 4 di Divenire, aggiornare i siti, creare una newsletter, organizzare un ufficio stampa, sviluppare le attività in Second Life, promuovere incontri in Real Life… Ci serve il vostro aiuto. Potete contribuire con denaro, tempo o idee, l’importante è che ci si renda conto che siamo noi – e solo noi – a costruire attivamente il nostro futuro postumano.

IL CONSIGLIO NAZIONALE AIT

Annunci
    • Homo Tecnologicus
    • 8 febbraio 2010

    Interessante. C’è solo una cosa che non mi è chiara, cioè la faccenda dei “collegi”: non solo l’elettorato passivo, ma anche quello attivo, si ottiene addirittura dopo SETTE anni? E nel frattempo?

      • transumanisti
      • 8 febbraio 2010

      I diritti attivi e passivi si ottengono all’atto dell’iscrizione, indipendentemente dal numero di iscrizioni. Per esempio, l’anno prossimo ci saranno le elezioni degli organi direttivi (presidente, segretario, direttore esecutivo). Chi avra’ un’iscrizione valida per l’anno 2011 potra’ candidarsi e/o votare (la legislatura dura cinque anni come negli Stati democratici). Perche’ allora iscriversi nel 2010, visto che non ci sono elezioni? Innanzitutto si suppone che uno si iscrive per amore e non solo per essere eletto o per eleggere. 🙂 In secondo luogo l’accumulo di iscrizioni consente appunto di avvicinarsi al traguardo della membership a vita, salendo ai collegi superiori. In terzo luogo, in caso di dimissioni di un dirigente si svolgono elezioni anticipate e vota chi ha un’iscrizione valida per l’anno in corso al momento della dimissione. In quarto luogo gli iscritti paganti hanno voce in capitolo nella stesura dei comunicati stampa, visto che vengono discussi nel Parlamento Transumanista (al quale hanno accesso solo i membri ordinari). Siamo stati esaustivi?

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...