Posts Tagged ‘ longevismo ’

Estensione della vita su “Le Amiche del Sabato”

Anche se con un po’ in ritardo, è con piacere che segnaliamo l’intervento di Bruno Lenzi a Le Amiche del Sabato, del 27 febbraio, su longevismo e crionica. Una buona occasione per parlare di due tra i temi più controversi del transumanesimo, anche se la natura generalista del programma in questione non ha concesso il tempo adeguato per proporre un approfondimento adeguato per una corretta esposione. È possibile però registrare dei dati. Prima di tutto il poco tempo offerto per dare l’opportunità di fornire il punto di vista dello stesso invitato alla trasmissione. Questo è un punto interessante, perfettamente attinente al sistema dello spettacolo, che tende a riassimilare nel suo involucro anche ciò che gli sfugge, tanto per citare Debord. Seconda cosa, la reazione sbigottita dei vip non addetti ai lavori, denuncia un sentire, per quanto nella sua manifestazione più perbenista, comune e diffuso. Nonostante ciò, riteniamo senz’altro importante l’esperienza di Lenzi, che seppur giovanissimo, sembra essersi abituato ormai alla vetrina mediatica. Non ci resta che sperare in un prossimo intervento, questa volta che renda merito alla sua posizione!

RIPROGRAMMATE CELLULE PER RALLENTARE INVECCHIAMENTO

Ottima notizia dal fronte delle biotecnologie. Dicevano che i transumanisti sono visionari. Per fortuna esistono ancora dei visionari!

Leggiamo infatti in un breve lancio d’agenzia quanto segue: “Un’equipe di ricercatori Usa e’ riuscito a riprogrammare geneticamente le cellule di alcuni pazienti affetti da una rara malattia degenerativa ricostruendo i telomeri, la parte finale dei cromosomi che previene l’invecchiamento cellulare. Lo studio, coordinato dal Dr. Suneet Agarwal di Boston, e’ stato pubblicato su Nature. I ricercatori hanno prelevate cellule epiteliali di 3 pazienti affetti da ‘discheratosi congenita’, una malattia che distrugge i telomeri e causa un invecchiamento precoce, e le hanno mutate in cellule staminali capaci di riattivare la telomerasi”. (dal sito di Repubblica, 17 febbraio 2010).

Attendiamo di leggere l’articolo scientifico, per verificare i dettagli della nuova terapia anti-invecchiamento. Ma il fatto che la ricerca sia stata pubblicata su una rivista prestigiosa come Nature fa ben sperare.